Piattaforma per acqua, gas e calore
27. settembre 2023

Commissione principale Acqua

Revisione della direttiva W6 approvata per la procedura di consultazione

Alla terza riunione della W-HK tenutasi quest’anno si è discusso, da un lato, delle modifiche apportate a diversi regolamenti relativi al settore Acqua e, dall’altro, della presa di posizione SVGW in merito alle PFAS.
Matthias Freiburghaus 

Il 25 agosto 2023, sotto la guida di Andreas Hirt, si è svolta online una riunione tecnica della W-HK nel corso della quale sono stati trattati in particolare gli argomenti seguenti:

Regolamentazione

La revisione della direttiva W2 sulla garanzia della qualità nelle zone di protezione delle acque sotterranee, compresi i settori di alimentazione, è a buon punto. La procedura di consultazione sulla direttiva rivista è prevista per l’inizio del 2024. La revisione della direttiva W6 sui serbatoi dell’acqua potabile è invece già in fase avanzata, per cui la W-HK l’ha potuta approvare per la procedura di consultazione. Il settore può esprimere il proprio parere entro fine gennaio 2024.

I sistemi di trasporto e le pompe non sono ancora stati inclusi nella regolamentazione SVGW, sebbene essi svolgano un ruolo importante nell’approvvigionamento idrico. La W-HK ha quindi accolto con favore l’elaborazione di una nuova direttiva sui sistemi di pompaggio nelle aziende dell’acqua potabile e ha incaricato la sottocommissione 3 di formare un gruppo di lavoro con la partecipazione di specialisti operanti nella costruzione di pompe, di studi di ingegneria, Cantoni e aziende dell’acqua potabile. Anche la struttura della W7 dovrebbe essere orientata ai processi e seguire il ciclo di vita di questi impianti.

A causa del coordinamento con la revisione della norma SIA 405, la cui procedura di consultazione è iniziata a fine agosto, il completamento della revisione del modello di geodati SVGW per l’acqua (GW1002) è leggermente in ritardo. La procedura di consultazione della raccomandazione è prevista per inizio 2024.

Formazione

A fronte di una grave carenza di lavoratori qualificati nel settore del teleriscaldamento, Swisspower, Suissetec e SVGW stanno valutando la possibilità di istituire un apprendistato per «montatore di tubazioni». A settembre, in collaborazione con la Scuola universitaria federale per la formazione professionale, si svolgerà un sondaggio finalizzato a rilevare la domanda, la struttura quantitativa e la disponibilità delle aziende a sostenere le associazioni nell’elaborazione di un eventuale nuovo apprendistato AFC. Altre associazioni sostenitrici sono VSA, VKR e TNS. Tuttavia, poiché possono passare fino a sette anni prima di ottenere il primo attestato di capacità, è opportuno prendere in considerazione anche alternative come la formazione interna o una combinazione tra formazione professionale di base e formazione continua di alcune settimane ecc.

Presa di posizione sulle PFAS

Sulla base della posizione di EurEau, l’Ufficio amministrativo SVGW ha redatto una presa di posizione sulle PFAS, in cui SVGW sostiene la necessità di vietare questo gruppo di sostanze. Le PFAS sono però utilizzate in vari modi nelle aziende dell’acqua potabile. Pertanto, è necessario fare un’attenta valutazione dei benefici e dei rischi che le varie applicazioni delle PFAS comportano e acquisire maggiori conoscenze sulle vie di immissione nell’ambiente.

A questo proposito SVGW intende continuare a seguire gli sviluppi in Europa. È necessario modificare la presa di posizione, in particolare inserendo una nota indicante che SVGW è consapevole che le PFAS sono utilizzate anche nell’approvvigionamento idrico e in prodotti per lo stesso. Inoltre, la discussione deve essere portata avanti in seno al Comitato.

Risanamento interno dei tubi

La W-HK ritiene che i procedimenti di risanamento interno dei tubi non siano tuttora certificabili e ribadisce la posizione attuale di SVGW, secondo cui tali tecniche non siano da raccomandare. Per non diffondere segnali contraddittori, sarebbe opportuno non proporre più il modello di accordo esistente per committenti.

Monitoraggio politico

L’Ufficio amministrativo SVGW ha fornito informazioni in merito ai seguenti affari politici:

Protezione delle acque

In questo settore non è successo molto negli ultimi tempi. Le mozioni e il postulato della commissione della gestione, che mirano a rafforzare gli strumenti esistenti (zone di protezione, provvedimenti presi dall’agricoltura ai sensi dell’art. 62a LPAc) o a migliorare l’esecuzione, sono ancora in sospeso. Lo stesso dicasi della mozione Zanetti sulla delimitazione dei settori di alimentazione. L’«iniziativa sull’alimentazione», per la quale si stanno raccogliendo le firme, sarà probabilmente un’iniziativa popolare che riprende anche aspetti della protezione dell’acqua. Secondo l’Ufficio amministrativo SVGW, c’è il rischio che questa iniziativa ritardi l’attuazione degli oggetti esistenti, perché si dovrà attendere la decisione popolare prima di avviare l’attuazione delle misure di pianificazione.

Protezione delle piante

Con un’Iv. Pa. e una mozione si vuole semplificare e accelerare la procedura di omologazione per nuovi prodotti fitosanitari (PF) in Svizzera. In sostanza, si tratta in entrambi i casi di confermare direttamente in Svizzera le decisioni di omologazione prese a livello UE. L’Ufficio SVGW è critico nei confronti di questa richiesta. Anche in Unione Europea le omologazioni per i prodotti fitosanitari si differenziano da zona a zona. Non sarebbe quindi chiaro quali omologazioni dell’UE saranno applicabili nelle varie regioni della Svizzera. Inoltre, con l’adozione diretta non sarebbe più possibile adattare l’omologazione e le disposizioni applicative alle condizioni esistenti in Svizzera. È in sospeso anche una mozione che chiede di finanziare gli impianti di trattamento dell’acqua potabile secondo il principio di causalità.

PFAS

La gestione delle PFAS attira l’attenzione dei media e del Parlamento. Vengono richiesti valori limite vincolanti e una riduzione del carico sull’uomo e sull’ambiente. Anche a livello europeo si discute di nuovi limiti e restrizioni all’uso di questo gruppo di sostanze. Per le aziende dell’acqua potabile c’è il rischio che, se per l’acqua potabile viene fissato un valore massimo troppo basso, l’acqua non potrà più soddisfare i requisiti previsti dalla legislazione alimentare. I valori massimi ed eventuali divieti saranno probabilmente definiti in Svizzera solo dopo che sarà stata presa una decisione a livello europeo.

Siccità

Il tema della «siccità» suscita attualmente grande attenzione sia da parte dei media che del Parlamento. In Parlamento sono stati avviati diversi oggetti sull’argomento. Da una parte, viene richiesta una base di dati migliore sull’utilizzo dell’acqua in Svizzera (agricoltura, energia, acqua potabile ecc.), dall’altra sono necessarie strategie e misure concrete per prevenire possibili conflitti d’uso. Di recente è stato chiesto anche un maggiore utilizzo dell’acqua piovana ed è stata presentata una mozione. Per quanto riguarda i media, si è presa in considerazione anche l’idea di utilizzare l’acqua piovana per usi che non richiedono lo stesso livello qualitativo dell'acqua potabile (acqua antincendio, sciacquone del bagno ecc.). Secondo l’Ufficio amministrativo SVGW, queste considerazioni hanno senso solo in casi particolari, ma non rappresentano una soluzione valida su vasta scala.

Geotermia

Nel settore della geotermia non sono stati compiuti passi importanti negli ultimi tempi. Da un lato, la Confederazione deve acquisire conoscenze migliori sul sottosuolo; dall’altro si chiede un allentamento della protezione delle acque sotterranee (regola dei 3 gradi) al fine di semplificare l’utilizzo geotermico del sottosuolo. L’Ufficio amministrativo SVGW ha fatto eseguire uno studio sull’uso termico del sottosuolo e ha redatto una presa di posizione.

SVGW è rappresentata nei gruppi di accompagnamento per i seguenti oggetti:

  • Mozione Jauslin (Futuro energetico)
  • Mozione Zanetti (Settori di alimentazione)
  • Postulato Clivaz (Clorotalonil)
  • Piattaforma UFAM «Siccità»

Kommentar erfassen

Kommentare (0)

e-Paper

Con l'abbonamento online, leggere il «AQUA & GAS» E-paper sul computer, sul telefono e sul tablet.

Con l'abbonamento online, leggere il «Riflessi»-E-paper sul computer, sul telefono e sul tablet.