Piattaforma per acqua, gas e calore
27. agosto 2019

Blog

Cosa sta succedendo nel castello d’acqua della Svizzera?

Le nostre aziende fornitrici di acqua nella regione dell’Altopiano svizzero sono attualmente sottoposte a forti pressioni. Il 26 giugno 2019 l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) ha riclassificato come rilevanti alcuni prodotti di degradazione (metaboliti) del fungicida clorotalonil, utilizzato a partire dagli anni ‘70. Ciò comporta che per questi metaboliti si applica un valore massimo di 0,1 microgrammi/litro di acqua potabile. Secondo l’USAV non si può escludere un pericolo per la salute; alcuni metaboliti potrebbero persino essere cancerogeni.
Martin Sager 

Nessuno ha ancora un quadro generale dell'entità del pericolo. In ogni caso le aziende dell’acqua potabilesi trovano a dover affrontare dall’oggi al domani un cambiamento con nuove direttive e devono reagire. È stata già chiusa almeno una dozzina di impianti di captazione d’acqua, per contro al momento il divieto di clorotalonil non è ancora  efficace a tutti gli effetti di legge. È un caso isolato? Dal 2005 sono state ritirate circa 150 autorizzazioni di sostanze attive dei pesticidi. L'esempio del «clorotalonil» è una palese dimostrazione che l'autorizzazione offre una falsa sicurezza. La previdenza va a finire nel dimenticatoio.

Ciò è tanto più problematico in quanto nella maggior parte dei casi non esistono siti alternativi per la captazione e finora il semplice trattamento delle acque ancora non è possibile. Le misure tecniche e le competenze specifiche non sono sufficienti: vi è un'urgente necessità di intervenire sul piano politico.

La SSIGA, in qualità di tutore della qualità dell'acqua potabile, evidenzia da anni la situazione di tensione nella protezione dell'acqua potabile per quanto riguarda l'inquinamento da pesticidi e nitrati. Anche l’ultimissimo Studio NAQUA della confederazione sulle condizioni delle acque sotterranee mostra che le nostre preoccupazioni sono fondate. Per proteggere le nostre risorse di acqua potabile occorrono misure efficaci – per lo più in forma di una controproposta al divieto di pesticidi e all’iniziativa sull’acqua potabile – per poter fornire anche in futuro alla popolazione acqua potabile naturale e sana a un costo contenuto.

 

I miei migliori saluti.

Martin Sager, Direttore

Kommentar erfassen

Kommentare (0)

e-Paper

Con l'abbonamento online, leggere il «AQUA & GAS» E-paper sul computer, sul telefono e sul tablet.

Con l'abbonamento online, leggere il «Riflessi»-E-paper sul computer, sul telefono e sul tablet.